25 Gen 2017
Ecobonus2017

Detrazioni Fiscali 2017, ecco tutto quello che c’è da sapere :

Bonus ristrutturazione edilizia nella Finanziaria 2017

Il Bonus ristrutturazioni è prorogato fino al 2017 con una detrazione del 50%. Al suo interno, il Bonus Mobili, valido anche per il 2017 con la possibilità di detrarre le spese di acquisto di mobili al 50%.

Finanziaria 2017: Bonus Alberghi

Il Bonus Alberghi, prorogato fino al 2018 compreso con la possibilità di detrarre le spese per il 65% della spesa.

Sisma Bonus nella Finanziaria 2017

Ricordiamo anche il Sisma Bonus, con le “scale” di detrazione che si applicano a seconda della classe antisismica raggiunta dopo l’intervento: 50, 70, 80% per le case e 50, 75, 80% per i condomìni.

Incerto è il destino del piano di prevenzione sismica Casa Italia. Cosa prevede Casa Italia contro il terremoto e il dissesto idrogeologico?
Tra gli altri provvedimenti lasciati in sospeso dal Governo Renzi sconfitto al referendum c’è il decreto terremoto (il “decretone”, che comprende il primo e il secondo decreto terremoto), che però non è a rischio perchè non è nella Finanziaria e il testo è blindato.

Finanziaria, le detrazioni fiscali 2017 che saltano

La crisi politica ha però allontanato la possibilità che venisse confermato una serie di modifiche su cui la Commissione Ambiente alla Camera aveva trovato l’accordo e sarebbe entrata nella legge di Bilancio se non fosse intervenuta la crisi di Governo:
– credito d’imposta 65% per le spese di classificazione sismica,
– bonus 65% per la bonifica amianto,
– possibilità della cessione del credito d’imposta anche per le opere in singole unità abitative,
– detrazione 50% per la sistemazione a verde di aree scoperte di pertinenza,
– ampliamento del perimetro della cessione del credito di imposta dai soli fornitori alle banche, per l’ecobonus e il sisma bonus.

Questo è tutto quello che per ora c’è da sapere sulle detrazioni fiscali nel 2017 , attendiamo nuovi sviluppi e agevolazionida parte del governo.

Detrazioni Fiscali 2017

 

 

 

 

29 Lug 2016
07

I pavimenti in resina 3 D sono una novità che arriva dal campo del design e del restyling .

Tecnica non nuovissima ma molto richiesta negli ultimi anni sia nei locali pubblici ( ristoranti, alberghi ecc.) che nelle abitazioni private.Il segreto per avere un ottimo risultato è nella tecnica e nelle mani del decoratore.

Vi spieghiamo in pochi e semplici passi che cosa sono i pavimenti in resina 3d , la tecnica , la durata nel tempo ed il prezzo.

I pavimenti in resina autolivellanti in 3D non sono altro che rivestimenti pavimentali all’interno dei quali è inserita la grossa stampa di una fotografia. Quest’ultima di solito viene inserita nel penultimo strato, prima di quello superficiale, ossia quello vetroso. Un sistema del genere procura un effetto 3D particolarmente reale, soprattutto quando si osserva l’immagine da un punto preciso della stanza.
Questa tecnica viene utilizzata da diversi progettisti nel mondo per creare pavimentazioni vivaci, colorate e soprattutto con effetti in tre dimensioni abbastanza realistici.

I pavimenti a multilivello richiedono una scrupolosa preparazione. Di solito vengono applicati tre diversi livelli, ognuno dei quali contiene all’ornamento desiderato, e poi si pone un ultimo livello, di solito spesso da 1,5 a 2 mm, a base di composizione epossidica trasparente.
In seguito all’applicazione di questi livelli sul pavimento, sono necessari circa due o tre giorni affinché il livello esterno possa arrivare all’essiccazione. La rifinitura viene poi effettuata con smalto al poliuretano.

Un procedimento del genere permette di utilizzare migliaia di colori e qualunque foto con soggetti che possano dare un effetto in tre dimensioni. Un pavimento del genere può essere inoltre utile dove quelle coperture tradizionali,non sono possibili. Le pavimentazioni realizzate con tecnologie autolivellanti durano per anni e risultano essere sempre solide. Inoltre i materiali utilizzati, in particolare quelli epossidici, non risultano essere dannosi per la salute neanche in una proiezione temporale lungo termine.
Il materiale utilizzato nell’ultimo strato, con la rifinitura, raccoglie pochissima polvere e non è sensibile alle alte temperature.

I pavimenti possono essere creati in ogni spettro di colore e possono essere inseriti tutti gli effetti che vuole il cliente a livello di ornamento. Possono essere utilizzate differenti tipologie di immagini come fotografie, luoghi aziendali o qualunque forma geometrica atta a creare una sensazione di terza dimensione nell’osservatore.
Di solito l’effetto più in voga è quello oceanico che molto spesso viene installato nella camera del bagno. L’effetto mare vede spesso la presenza di pesci, squali o delfini che sembrano nuotare sotto la superficie del pavimento e sembrano realmente sguazzare tra il box della doccia, la vasca e la tazza del gabinetto.Molto gettonato è anche l’effetto marmoreo con tutte le venature tipiche del vero marmo.

Se si utilizzano immagini, effetti base o pavimentazioni già esposte in un catalogo, di solito i prezzi dei pavimenti in 3D partono da poche migliaia di euro. Il prezzo, naturalmente, dipende anche dall’estensione della superficie su cui va posta la pavimentazione.
Ovviamente, effetti di un livello maggiormente artistico oppure che richiedano una composizione più difficoltosa sono soggetti ad un prezzo più elevato applicato al consumatore.
Qualora, infatti, intervenga un vero e proprio artista nella composizione dell’immagine, della fotografia o della forma voluta, il prezzo può variare.

 

 

 

07   RESINA-6 prod_16471_im02 kupelna_vodopad3

7 LUGLIO ROMA CONVEGNO INVITO

Convegno Anap : Le Funzioni e le responsabilità dell’Amministratore 2.0

Un evento da non perdere quello del 7 luglio allo Sheraton Parco Dè Medici a Roma. Noi ci saremo come sponsor dell’evento e gli ospiti saranno davvero tanti. Molti i relatori importanti che interverranno al convegno, parleranno delle nuove responsabilità dell’amministratore e a seguire un dibattito con domande del pubblico ai componenti del Centro Studi Nazionale.

Saremo presenti come Main Sponsor dell’evento e saremo lieti di incontrare tutti gli amministratori partecipanti all’evento. E’ un occasione d’incontro per conoscersi meglio e per parlare di tutte le novità riguardanti le leggi e le responsabilità degli amministratori nell’era del 2.0 ed inoltre è un momento di confronto e di scambio di idee. E’ anche un momento di formazione di spessore , insomma è un appuntamento sicuramente da segnare in agenda e da non perdere.Noi vi aspettiamo giovedì 7 Luglio allo Sheraton Parco dè Medici a Roma in Viale Salvatore Rebecchini ,39 dalle 9:30 alle 13:30.

 

7 LUGLIO ROMA CONVEGNO